Ricordo di Aldo Rosselli a cento anni dalla scomparsa

Il 27 marzo del 1916 cadeva al fronte, in Carnia, Aldo Rosselli, fratello di Nello e Carlo. Per ricordare la figura di Aldo ed il contesto storico che lo portò ad arruolarsi nella Grande Guerra, nel centenario della scomparsa la Fondazione Circolo Rosselli organizza per venerdì 6 maggio, presso lo Spazio QCR in via degli Alfani 101 rosso, un convegno su “Aldo Rosselli e l’Interventismo democratico“. Inizio ore 10.30, con la continuazione dei lavori nel pomeriggio. Sono previsti interventi di Giovanna Amato (Biografa di Amelia Pincherle) Topinino va alla guerra, Paolo Bagnoli (Università di Siena) Una famiglia un destino, Mirco Bianchi (Istituto Storico della Resistenza in Toscana), Scatti di vita militare. Carlo Rosselli negli Archivi di GL 1915-1918, Franco Corleone (Garante dei detenuti della Regione Toscana) Politica e affetti. La memoria alla prova del tempo, Gabriele Paolini (Università di Firenze) Matite acuminate. Interventismo e stampa satiricaLuigi Tomassini (Università di Bologna), I socialisti fiorentini tra interventismo e neutralismo. Presiedono le due sessioni Valdo Spini (Presidente della Fondazione Circolo Rosselli) e Ariane Landuyt (Università di Siena)

Lascia un commento

*

*