Storia della “Fondazione Circolo Fratelli Rosselli”

Il Presidente della Repubblica ha decretato il riconoscimento giuridico della Fondazione Circolo Rosselli con sede in Firenze, Piazza della Libertà n° 16, il 28 luglio del 1990, con la motivazione che ”la predetta Fondazione si propone, principalmente, di promuovere, sostenere e facilitare le attività e tutte le iniziative del Circolo di Cultura Politica Fratelli Rosselli, già operante negli anni 1920-24 e successivamente rifondato nel 1944; favorire e costituire rapporti federativi con altri sodalizi aventi finalità analoghe presenti nel territorio nazionale; collaborare con tutte le istituzioni culturali ed enti pubblici e privati con i quali si ravvisasse la necessità di stretta cooperazione”.

La nascita della Fondazione ha affiancato, irrobustito ed ampliato la tradizionale attività convegnistica e culturale del Circolo Fratelli Rosselli e della sua rivista ”Quaderni del Circolo Rosselli” attualmente edita da Pacini Pisa.

La “Fondazione Circolo Fratelli Rosselli” di Firenze è quindi la diretta continuatrice del Circolo di Cultura animato dai fratelli Rosselli sotto il magistero di Gaetano Salvemini negli anni 1920-24. Il Circolo di cultura allora in Borgo Santi Apostoli 27 fu assalito dalle squadre fasciste e devastato il 31 dicembre 1924 e pochi giorni dopo fu chiuso dalle autorità.

A Liberazione di Firenze appena avvenuta nel settembre del 1944 fu ricostituito il Circolo di Cultura e lo dedicarono ai fratelli Rosselli: “Circolo di Cultura Fratelli Rosselli”. la prima manifestazione del circolo fu aperta da Piero Calamandrei. Segretario ne fu a lungo Nello Traquandi a suo tempo uno dei componenti del gruppo del non mollare. Nel 1984 viene fondata e pubblicata la Rivista “Quaderni Circolo Rosselli” che pubblica tutti i convegni e le iniziative del Circolo. Nel 1990 è sorta la “Fondazione Circolo Fratelli Rosselli”.

Presidenti della Fondazione Rosselli dal 1990 in poi:

Carlo Querci

Stefano Grassi

Piero Manetti

Valdo Spini

Lascia un commento

*

*