Vivere i centri storici. Un libro per ricordare i lavori della “Commissione Franceschini”

copertina-vivere-i-centri-storici

Mariella Zoppi

VIVERE i CENTRI STORICI

Tutela e valorizzazione a 50 anni dalla Commissione Franceschini

Fabio Lucchesi

Per un Atlante dei centri storici della Toscana

Massimo Gregorini e Vanessa Stella

 Arezzo, Firenze, Montevarchi

Aska editore, Firenze, 2017

  1. 126 – con illustrazioni in bianco e nero e a colori

formato 21×21 –

ISBN 9788875422851

Con il contributo del   Mibact – Direzione Generale Biblioteche e Istituti Culturali

e della Fondazione  Circolo Rosselli-Firenze

 

CONTENUTO –  La Commissione Franceschini (Commissione d’indagine per la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico, archeologico, artistico e del paesaggio 1964-67), 50 anni fa, indicava due aspetti fondamentali: la relazione fra beni culturali e territorio (contesto) e la necessità di recuperare il valore civile, collettivo e identitario del Patrimonio.

Oggi, l’aumento smisurato e crescente del turismo nelle città d’arte, lo spopolamento dei centri storici, la trasformazione delle attività e degli usi all’interno delle zone più antiche delle città hanno riproposto, in modo drammatico, l’attenzione sul rapporto fra conservazione, valorizzazione e fruizione delle opere d’arte, delle architetture e dei tessuti urbani antichi.

Il volume attraverso riflessioni e un ricco apparato documentario (Atlante dei capoluoghi della Toscana e Schede sui centri di Firenze, Arezzo e Montevarchi), si propone di andare oltre la fase delle denunce a favore della formulazione di proposte in grado di dare positive risposte ai problemi che travagliano il rapporto fra protezione e uso, partendo dalla comprensione del sistema di relazioni che si stabiliscono fra beni e territorio.

Un territorio non statico, ma sensibile al passare del tempo. Infatti solo la comprensione della complessità dinamica che coinvolge persone, cose, monumenti e paesaggi, in rapporto alla complementarietà delle scale d’intervento, sarà in grado di dare soluzioni utili alla trasmissione responsabile del Patrimonio storico artistico del nostro paese.

 

INDICE

CAP. I – I lavori della Commissione Franceschini

Ora e allora

Patrimonio e valore civile

Il contesto culturale e politico

Assisi e Gubbio

CAP. II –centro antico e nuove edificazioni: un unico problema

Abbandono e degrado

Uno sviluppo senza programmazione

Il pessimismo dell’urbanista e la felicità del costruire

CAP. III– La disgregazione dell’urbanistica come disciplina

La ricerca della qualità

Restauri e nuove architetture

La rete dei centri storici

L’evidenza del limite

La fine dell’urbanistica riformista

Il paesaggio

CAP. IV – Denunce e proposte

La cura del bene comune

Turismo in-sostenibile

Venezia, Firenze e non solo

CAP. V – Nuovi principi e nuove sfide

Il tempo e lo spazio

APPARATI

Per un ATLANTE dei centri storici della Toscana – Fabio Lucchesi

APPROFONDIMENTI –

Firenze – Vanessa Stella

Arezzo – Massimo Gregorini

Montevarchi – Massimo Gregorini

DOCUMENTAZIONE

Le Dichiarazioni della Commissione Franceschini: Titolo IV – Dei Beni ambientali; Carta di Venezia, Carta di Gubbio

Bibliografia

Autore– MARIELLA ZOPPI, architetto, professore ordinario al Dipartimento di Architettura di Firenze, già Preside e Presidente del Corso di Laurea Magistrale in Architettura del Paesaggio, ha tenuto la cattedra di Cultura Italiana all’Università di Berkeley CA. Ha contribuito alla redazione di piani urbanistici fra i quali Firenze, Reggio Emilia, Perugia, Montevarchi e piani di gestione di Parchi culturali (Montalbano, Baratti-Populonia) e ha progettato parchi e giardini in Italia e all’estero, fra i quali il bacino remiero a Casteldefels per le Olimpiadi di Barcellona e il Giardino toscano all’Orto botanico di State Island, NY.

Ha pubblicato monografie e saggi sulle vicende urbanistiche fiorentine (Firenze e l’urbanistica. La ricerca del piano, 1982 ed altri) e sui temi del verde. Tra le pubblicazioni si ricordano i tre volumi di Progettare con il Verde (1989-1992, r. 2006) premio Presidenza del Consiglio dei Ministri per il 1992, Storia del giardino in Europa (1995, r. 2009), I giardini degli inglesi (2004), le Guide ai cortili ed ai giardini di Firenze e di Fiesole, Beni culturali e comunità locali (2007), Piante, fiori e profumi della Bibbia e Le Colline di Leonardo (2009) e i recenti Paesaggio in Toscana. Il più umano di questi mondi (2012), La villa, il giardino, il paesaggio. Un parco per gli Archivi Europei a Villa Salviati (2012), Le Voci del Giardino. Glossario Utile (2015), The European Garden (2016) e Il giardino di Monet a Giverny (2017).

 

Lascia un commento

*


*